News 30 Aprile 2020 Back

Avvisi bonari e cartelle esattoriali sospesi per il Coronavirus

Share

In questi giorni ci sono pervenute molte domande da parte di artisti, interpreti ed esecutori confusi dalla diffusione di notizie online sugli avvisi bonari e le cartelle esattoriali sospesi per l’emergenza Coronavirus:

  • Le cartelle esattoriali sono sospese per il Coronavirus?
  • Per le rateazioni avvisi bonari c’è stata una sospensione?
  • Le rate delle cartelle esattoriali dell’Agenzia delle Entrate possono essere sospese?
  • Per la rottamazione ter c’è una proroga della scadenza a causa del Covid-19?
  • Se sto pagando delle rate per un avviso bonario, posso sospendere il pagamento?

Ecco le risposte della dottoressa Silvia Muzi, che a Roma e a Milano offre assistenza fiscale gratuita ai soci del Nuovo IMAIE.

Molti artisti probabilmente in questo periodo si trovano a dover affrontare anche la difficoltà di avere in corso delle rateazioni per cartelle esattoriali emanate dall’Agenzia delle Entrate, piuttosto che delle rateazioni relative agli avvisi bonari su controlli effettuati in precedenti dichiarazioni.

Nel merito, i DPCM emanati dal governo prevedono, per quanto riguarda le cartelle esattoriali, la sospensione delle rate sino al 31 maggio; la sospensione al 31 maggio riguarda anche coloro che avessero fatto richiesta della cosiddetta “rottamazione ter”.

Per quanto riguarda, invece, gli avvisi bonari purtroppo c’è una lacuna normativa per cui nessuno dei due DPCM emanati ha previsto la sospensione degli avvisi bonari, quindi è importante che gli artisti siano a conoscenza che, se hanno in corso una rateazione relativa a una cartella esattoriale la rateazione è sospesa fino al 31 maggio; se invece stavano ottemperando a una rateazione relativa a un avviso bonario purtroppo non è più prevista alcuna sospensione al momento.

Per quanto riguarda le cartelle esattoriali la norma prevede che le rate non versate, anche a seguito di rottamazione ter, nel periodo intercorrente dei primi di marzo al 31 maggio dovrebbero essere versate tutte in un’unica soluzione al 31 maggio; uso il condizionale perché logicamente siamo in attesa di nuove disposizioni attuative sperando che queste ultime possano in qualche modo dare ulteriori benefici ai contribuenti e a voi artisti.

Sospensione mutuo prima casa a causa del Coronavirus? Finanziamento di 25.000 euro e prestito alle partite IVA per Covid-19

Ultime News

Senato, Copia Privata Musica: via libera al versamento diretto alle Collecting degli Artisti Interpreti Esecutori senza passare dai Produttori

Andrea Miccichè, NUOVO IMAIE: “Una giornata memorabile per i diritti degli artisti” 

Giornata storica ieri in Senato. Dopo 30 anni di attesa è stata finalmente approvata la norma che disciplina il versamento diretto delle quote di copia privata musica alle collecting che intermediano i diritti connessi degli Artisti Interpreti Esecutori, senza passare più dai produttori discografici

Questa decisione, ormai convertita in legge, comporterà che agli artisti possano arrivare prima, di più e meglio i compensi per la copia privata di cui hanno diritto; somme che finora erano soggette ad un lungo iter di assegnazione e pagamento attraverso la mediazione dei produttori discografici.   

“É stata una giornata memorabile - ha commentato Andrea Miccichè, Presidente del NUOVO IMAIE - che sancisce la fine di un’anomalia tutta italiana e che finalmente equipara il diritto degli artisti di percepire direttamente i compensi per copia privata secondo gli standard europei. Il NUOVO IMAIE si è battuto strenuamente perché oggi potessimo raggiungere questo importantissimo traguardo e desideriamo ringraziare tutte le forze politiche che, in modo bipartisan, hanno sostenuto questo obiettivo in uno spirito di grande collaborazione reciproca”. “Siamo molto soddisfatti - ha concluso - perché questa norma ci consentirà di offrire un servizio ancora migliore ai nostri artisti, che sono una realtà importante del nostro Paese e della nostra identità culturale, da custodire e valorizzare”

“Per me in quanto artista e professionista del mondo della musica - ha dichiarato Dodi Battaglia - è una grande soddisfazione vedere approvata questa norma, perché è un ulteriore segnale di quanto sia importante il lavoro di NUOVO IMAIE per la tutela e la difesa dei diritti degli artisti, nessuno escluso. C’è ancora molta strada da fare, ma questo è sicuramente un passaggio decisivo e nella giusta direzione”.

News 23 Luglio 2021 LEGGI TUTTO

FONDO ARTISTE MADRI: ALTRI 44.000 EURO IN PAGAMENTO

 E’ partita la terza tranche di bonifici - per un totale di 44.000,00 Euro - alle Artiste madri che hanno fatto domanda al Fondo NUOVO IMAIE pensato per loro.

Si tratta di altre 11 donne, attrici e musiciste (che si aggiungono alle precedenti 149 artiste), che hanno avuto un bambino, lo hanno adottato oppure lo hanno avuto in affido pre-adozione, nel periodo luglio 2018 - dicembre 2020.

Un intervento importante per tutte quelle lavoratrici che in gravidanza o nel periodo immediatamente successivo hanno dovuto sospendere gli impegni professionali. Donne che svolgono una professione, non sempre adeguatamente tutelata.

Dopo questa terza tranche di bonifici, ne seguiranno altre fino al completamento dell'iniziativa.

Per scoprire in dettaglio i termini e le condizioni per poter accedere al Fondo di sostegno Artiste Madri NUOVO IMAIE leggi qui 👉 Termini e condizioni Fondo Artiste madri 2021

NUOVO IMAIE, sempre al fianco degli Artisti ❤️

News 8 Luglio 2021 LEGGI TUTTO

Ciao Raffaella

Sei stata una donna, un'artista, fuori dal comune. Di gran classe e nello stesso tempo di una semplicità disarmante, nonostante la presenza ai vertici dello star system mondiale. Ci mancherà la tua travolgente risata.

L’allegria, la gioia e la vitalità che sapevi trasmettere non avevano eguali.  

Raffaella, ti abbiamo amato follemente e continueremo a farlo ❤️

Un enorme abbraccio dagli Artisti NUOVO IMAIE 🌹

News 5 Luglio 2021 LEGGI TUTTO

Articolo di Red Ronnie a proposito del servizio di Report su: Vecchio IMAIE, IMAIE in Liquidazione e NUOVO IMAIE

Mercoledì 1 giugno, il Presidente del NUOVO IMAIE Andrea Miccichè e il Direttore Generale Maila Sansaini sono stati ospiti dell'ultima puntata di "We have a dream", condotta da Red Ronnie, per fare luce sulle molte inesattezze riportate dal servizio di Report andato in onda su Rai Tre il 24 maggio.

In questo articolo Red Ronnie approfondisce ulteriormente la questione e riporta la sua personale testimonianza di alcune vicende narrate dal servizio.

LEGGI L'ARTICOLO

News 2 Luglio 2021 LEGGI TUTTO