Perchè sceglierci

Diamo valore
ai tuoi diritti

Iscriviti
Perchè sceglierci

Diamo valore
ai tuoi diritti

Iscriviti
Perché sceglierci

Diamo valore
ai tuoi diritti

Iscriviti
Perché sceglierci

Diamo valore
ai tuoi diritti

Iscriviti

conferisci il mandato

iscriviti a nuovoimaie

Scopri il vantaggio di essere rappresentato
nella tutela dei tuoi diritti.
Conosci, partecipa e decidi
associandoti al nostro Istituto.

ISCRIVITI ON-LINE

AL FIANCO DEGLI ARTISTI

Bandi e contributi

Formazione, sostegno professionale, produzione audiovisiva e teatrale, premi e concorsi musicali, esibizioni live, contributo artiste madri e artisti in difficoltà

SCOPRI DI PIÙ
news

Lettera del NUOVO IMAIE ad UNITA

Pubblichiamo la lettera che il Presidente del NUOVO IMAIE, Andrea Micciché, ha scritto al Direttivo di UNITA, per chiarire la posizione della nostra collecting in merito al pagamento dell’Equo Compenso per le opere audiovisive trasmesse in TV e via Streaming.

Chiarimenti necessari dopo la conferenza stampa del mese scorso alla Casa del Cinema di UNITA e Artisti 7607, alla quale era seguito un incontro, il 3 maggio scorso, proprio tra NUOVO IMAIE e UNITA.

– – –

Cari Artisti del Direttivo di UNITA,

volevo innanzi tutto ringraziarVi per l’opportunità che mi avete dato di poterVi chiarire quale sia la posizione di Nuovo IMAIE rispetto ai temi sollevati nella lettera aperta sottoscritta da Voi e da Artisti 7607.

A beneficio Vostro riepilogo i punti salienti di quanto da me sostenuto nel nostro incontro.

In primo luogo mi preme evidenziare che la affermazione secondo la quale in Italia viene pagato l’equo compenso più basso d’Europa non corrisponde al vero. 

In quasi tutti i paesi europei, infatti, l’equo compenso audiovisivo non viene pagato. 

Il diritto all’equo compenso dell’audiovisivo non esiste proprio.

E l’Italia, da questo punto di vista, costituisce una eccellenza: non viene pagato in Inghilterra, in Irlanda, nei paesi scandinavi, in quasi tutti i paesi del Nord Europa (salvo la Danimarca), in quasi tutti paesi dell’Est e l’equo compenso che viene pagato in Romania, in Svizzera e in Austria è immensamente più basso di quello che viene versato complessivamente dagli utilizzatori nel nostro Paese.

Per quanto concerne la Germania, la Francia e la Spagna (non anche il Portogallo dove l’equo compenso esiste, ma è sensibilmente più basso di quello che viene versato nel nostro Paese) c’è da dire che:

a)     quanto alla Francia, che l’equo compenso così come previsto nel nostro Paese non esiste e gli artisti dell’audiovisivo percepiscono un compenso per copia privata più o meno doppio rispetto al nostro (copia privata non equo compenso)  e un compenso ulteriore previsto nel contratto collettivo a vantaggio solamente di quegli artisti che partecipano in produzioni o coproduzioni francesi, con contratto sottoposto alla  disciplina giuridica di quel paese;

b)     quanto alla Germania che l’equo compenso è inferiore al nostro mentre è previsto il pagamento di copia privata video con un importo annuo mediamente 2,5 superiore rispetto a quello maturato dagli attori nel nostro Paese;

c)      quanto alla Spagna che effettivamente l’equo compenso è più importante rispetto al nostro (mentre la copia privata è più bassa). Ma ciò è dovuto a fattori contingenti: AISGE ha una tradizione più antica rispetto ai soggetti che operano in Italia e, aggiungo, agisce in regime di monopolio (solitamente in regime di monopolio i compensi intermediati sono superiori).

In secondo luogo non corrisponde al vero che le piattaforme non forniscano dati sufficientemente chiari alla identificazione degli aventi diritto. Collaboriamo da anni con le principali piattaforme del nostro Paese e, devo dire,  che la documentazione che ci forniscono  puntualmente ci consente di poter effettuare le ripartizioni dei diritti a vantaggio dei nostri associati due volte l’anno (per l’audiovisivo).

In terzo luogo non mi pare che corrisponde al vero che le piattaforme riconoscano una tariffa dello “zerovirgola”.

Il Nuovo IMAIE ha da anni pubblicate le proprie tariffe, che sono pari al 2% del fatturato incamerato dalla piattaforma (non lo zerovirgola), che naturalmente viene erogato in base all’utilizzo effettivo da parte dell’utente delle opere prese in considerazione e al “peso” o “rappresentatività” di Nuovo IMAIE. 

Un esempio.

Se in una piattaforma in un anno solare vengono diffuse dieci opere tutelate e dieci opere non tutelate e se l’incassato per canoni di abbonamento è pari a 100, la somma su cui operare la tariffa sarà 50. Una volta esaminate le 50 opere, se la rappresentatività di Nuovo IMAIE è pari all’80% degli artisti coinvolti la somma corrispondente all’applicazione della tariffa applicata su 50 subisce una decurtazione del 20% (rappresentando  Nuovo IMAIE solamente l’80% degli artisti interessati). Infine, se le opere tutelate appartengono a paesi su cui non vige il principio di reciprocità (ad esempio americane o se fossero cartoni animati) il calcolo del dovuto a Nuovo IMAIE è solamente il 25% di quanto risulterebbe essere se le opere fossero tutelate. 

Spero sia chiaro. E’ un lavoro complicato, ma noi lo facciamo puntualmente.

Devo solo aggiungere che, per quanto mi consti, Nuovo IMAIE è l’unica tra le collecting degli artisti che in Italia pubblica le proprie tariffe sul sito in adempimento al Decreto Legislativo n. 35/17, con la indicazione puntuale dal punto di vista “numerico”. Altri non lo fanno e si limitano a mere petizioni di principio che non sono la indicazione della tariffa, ovviamente. 

E’ sufficiente andare su Google e digitare “Nuovo Imaie tariffe audiovisivo” e controllare. O fare la stessa operazione con altri, e verificare.

Infine, e a prescindere dai tre rilievi critici di cui sopra, ribadisco che Nuovo IMAIE sarebbe ben disponibile (sono anni che lo sosteniamo) a costituire una banca dati unica con tutti gli intermediari del settore che faciliti l’individuazione degli artisti aventi diritto, indichi esattamente a quale collecting abbiano conferito mandato per periodo di competenza. Una tale banca dati unica faciliterebbe di certo il pagamento del dovuto da parte dei vari utilizzatori ed eviterebbe problemi nella ripartizione dei diritti. Sarei anche dell’avviso di creare un sistema di pagamento del diritto da parte degli utilizzatori molto più celere di quanto sia quello attuale, con una procedura di determinazione del pagamento molto più stringente di quanto oggi sia. Di questo e di molto altro non solo sarei disposto, ma mi piacerebbe parlare (discutendone anche pubblicamente) con tutti gli operatori del mercato, nella convinzione che solo con il dialogo costruttivo ed onesto si possa raggiungere l’obiettivo di aiutare gli artisti del nostro Paese.

Resto sempre a disposizione per un confronto e con l‘occasione invio un caro saluto.


Andrea Miccichè

Presidente Nuovo IMAIE

news 25 Maggio 2022 25 Mag 2022 LEGGI TUTTO

Modifica Regolamento Richiesta Patrocinio NUOVO IMAIE

Sono state apportate alcune modifiche al Regolamento per la Richiesta di Patrocinio del NUOVO IMAIE.

Puoi prendere visione del nuovo Regolamento, qui 👉 https://www.nuovoimaie.it/chi-siamo/regolamenti-operativi/concessione-patrocinio/

news 20 Maggio 2022 20 Mag 2022 LEGGI TUTTO

Come si fa un Podcast: corso gratuito per Artisti NUOVO IMAIE

Creare un podcast può rappresentare per un’artista un’ottima strategia di promozione personale, oltre che un modo per coinvolgere il proprio pubblico attraverso il Web e i social media. Sono molti gli attori, i musicisti e i doppiatori che hanno scoperto con successo il podcasting come strumento di marketing.

Grazie ad una convenzione tra NUOVO IMAIE e ASSIPOD (Associazione Italiana Podcasting) tutti gli Artisti NUOVO IMAIE possono usufruire di un corso gratuito per creare e imparare a realizzare il proprio Podcast.

Il corso è rivolto a tutti coloro che desiderano esplorare il mondo del podcast, sia partendo da zero che migliorando i podcast già creati grazie a strategie di promozione e monetizzazione.

Ogni Artista iscritto al NUOVO IMAIE potrà accedere gratuitamente al corso online e all’ebook messo a disposizione sul Portale Convenzioni

Scopri tutti i dettagli sul corso gratuito per Artisti NUOVO IMAIE 👉 ENTRA NEL PORTALE CONVENZIONI

news 18 Maggio 2022 18 Mag 2022 LEGGI TUTTO
eventi

Assemblea Generale SCAPR 2022: a Roma la 47ª edizione

Si svolgerà a Roma dal 31 maggio al 2 giugno 2022, la 47ª Assemblea Generale SCAPR, organismo internazionale che riunisce 56 società di collecting di Artisti Interpreti Esecutori di 41 paesi nel mondo.

Il NUOVO IMAIE, che ne fa parte, è l’organizzatore di questo evento che per la prima volta nella sua storia si terrà nella Capitale.

Orgogliosi di ospitare questo importantissimo appuntamento, auguriamo fin da ora buon lavoro ai rappresentanti dei Paesi ospiti che accoglieremo nei prossimi giorni e a cui desideriamo idealmente già rivolgere, con questo breve video, un caloroso saluto di benvenuto nella straordinaria bellezza della Città Eterna.  

Roma e il NUOVO IMAIE vi aspettano! ❤️🎞🎸

– – –

SCAPR GENERAL ASSEMBLY 2022: THE 47th EDITION IN ROME

The 47th SCAPR General Assembly, an international organization that brings together 56 collecting societies of Performing Artists from 41 countries all over the world, will take place in Rome from May 31st to June 2nd 2022.

NUOVO IMAIE, which is part of it, is the organizer of this event that for the first time in its history will be held in Rome.

Proud to host this important event, we wish every success to the representatives of the countries we are about to greet and extend them a warm welcome to the Eternal City which this brief video showcasing its extraordinary beauty.

Rome and NUOVO IMAIE are waiting for you!

#nuovoimaie #scapr #scapr2022 #Roma #musica #audiovisivo #professionecollecting #diritticonnessi #performers #performersrights #international #VRDB #artisti #interpreti #esecutori #alfiancodegliartisti

eventi 16 Maggio 2022 16 Mag 2022 LEGGI TUTTO

DAMS Music Festival 2022: tra generi e generazioni, NUOVO IMAIE Special Guest!

Venerdì 13 maggio alle ore 18:30 al Teatro Palladium di Roma, nell’ambito del DAMS Music Festival 2022, si parlerà di Diritti Connessi e di come è cambiato lo scenario musicale e il modo di fare, vendere e ascoltare musica nel corso del tempo.

La scena musicale e i media: generazioni a confronto” è il titolo del panel a cui prenderanno parte il Presidente del NUOVO IMAIE Andrea Micciché e i nostri artisti Massimo Di Cataldo, Massimo Varini e Yuman. Un’occasione per approfondire i temi legati al music business ed esplorare nuovi scenari derivanti dallo sfruttamento di un brano musicale registrato e diffuso pubblicamente, oltre che ascoltare dalla voce degli stessi protagonisti le nuove tendenze della musica di oggi…

L’ingresso all’evento al Teatro Palladium, in piazza Bartolomeo Romano, 8, a Roma, è gratuito. Non mancate, vi aspettiamo!

PUOI SEGUIRE L’EVENTO ANCHE IN 🔴 DIRETTA STREAMING 👉 https://www.youtube.com/channel/UCwEadg0RP7cqX6qwMEl87cA

eventi 11 Maggio 2022 11 Mag 2022 LEGGI TUTTO

NUOVO IMAIE per la Giornata Mondiale per la Proprietà Intellettuale

Rispettiamo la creatività” è l’evento celebrativo dei 10 anni della campagna educativa per le scuole sulla tutela del Diritto d’Autore, ospitata da Cinecittà presso la Sala Fellini oggi, 10 maggio, alle ore 11.00 in occasione della Giornata Mondiale della Proprietà Intellettuale.

Un panel dedicato ai promotori della campagna, alla storia, ai numeri e ai risultato del progetto,che rappresenta l’occasione per un confronto sul tema dell’educazione alla legalità e per sottolineare l’importanza dell’azione educativa svolta nelle scuole, che vede una partecipazione di oltre 100 ragazzi.

NUOVO IMAIE è orgoglioso di sostenere il progetto sin dalla sua fondazione. ❤️

SEGUI LA DIRETTA DELL’EVENTO A PARTIRE DALLE 11:00 QUI (il link sarà attivo a partire dalle ore 11:00) 👇

#rispettiamolacreatività #diritti #musica #film #social #copyright #web #creatività #workshop #educationforthefuture

eventi 10 Maggio 2022 10 Mag 2022 LEGGI TUTTO