News 03 Agosto 2017 Back

DDL Concorrenza, l’Italia cambia musica: modificata la legge sul diritto d’autore per dare maggiori diritti agli artisti

Share

Il mondo della musica esprime grande soddisfazione per l’approvazione del DDL Concorrenza: con la modifica dell’articolo 73 della Legge sul Diritto d’Autore, presente nel disegno di legge del Governo, finalmente viene attribuito anche agli artisti del settore musicale il diritto di negoziare e incassare i propri diritti connessi, come è già previsto per il settore audiovisivo.

È definitivamente scardinato così il sistema che attribuiva al solo produttore discografico il diritto di negoziare e riscuotere interamente l’equo compenso (che però spetta al 50% agli artisti), derivante dall’utilizzazione dei fonogrammi.

La nuova norma prevede inoltre l’invalidità del patto con cui l’artista rinunciava al proprio diritto, pratica molto diffusa soprattutto con i giovani musicisti e interpreti.

Il NUOVOIMAIE, l’Istituto che tutela i diritti degli artisti interpreti ed esecutori, ha fortemente sostenuto e appoggiato la modifica normativa perché equipara l’Italia agli altri paesi europei, dove gli artisti non sono esclusi dalla trattativa sull’equo compenso che gli spetta. Un intervento necessario per modificare una norma penalizzante per il settore musicale oltre che contraddittoria rispetto al libero mercato.

Siamo dinanzi ad una svolta epocale per il settore dell’intermediazione dei diritti connessi degli artisti del settore musicale” dichiara il Presidente del NUOVOIMAIE Andrea Miccichè. Dopo oltre 40 anni, gli artisti della musica saranno liberi di negoziare il proprio equo compenso senza essere subordinati all’operato e alle decisioni dei produttori”.

“Naturalmente – aggiunge Miccichè – dobbiamo evitare che il settore sia penalizzato a causa dell’ulteriore frammentazione dei soggetti deputati a negoziare e incassare l’equo compenso. Già stiamo lavorando per condividere, insieme ai produttori, tutte le attività necessarie a rafforzare la tutela dei diritti connessi, promuovendo strategie e iniziative comuni, in linea con il mercato liberalizzato”.

Anche gli artisti fanno sentire la loro voce.

DODI BATTAGLIA: Il lavoro degli artisti interpreti esecutori del settore musicale in Italia finalmente è equiparato a quello dei colleghi attori e di tutti gli artisti europei  ed extraeuropei. Uno degli obiettivi che mi sono dato quando accettai l’incarico di portavoce degli artisti della musica per il Nuovo IMAIE è stato proprio quello di mettere a disposizione la mia esperienza e la mia carriera artistica per migliorare le condizioni di lavoro di tutti i musicisti. Questa importante modifica legislativa rappresenta un concreto passo avanti in questa direzione”.

SILVIA SALEMI: Era ora! Finalmente il nostro paese si mette in linea con l’Europa. Erano 40 anni che noi artisti musicali aspettavamo questo momento. Ed era tutta italiana l’idea che un artista non è in grado di provvedere alla raccolta dei diritti e sia tenuto per legge a mettere tutto in mano ai produttori. Un grazie al Governo ed al nostro Parlamento”.

DANIELE SILVESTRI: Penso ai giovani artisti. Penso al primo contratto discografico in cui l’artista, pur di far pubblicare il proprio brano, è disposto a cedere e rinunciare a tutto. Ecco, questa legge vieta la cessione del diritto connesso. Ed è un grande passo avanti”.

TOMMASO ZANELLO – PIOTTA: Sono contento per me e per tutta la categoria. Sono contento per quel giovane collega che è alla prime armi e che ora potrà godere del frutto del suo lavoro. E’ una bella novità e un’altra bella occasione per festeggiare la musica italiana”.

MARCO MASINI: Da artista e fondatore del Nuovo IMAIE non posso che accogliere con grande soddisfazione la legge oggi approvata. La carriera di un artista è per antonomasia precaria. Avere certezza dei propri diritto è importante. Questo è un bel passo avanti”.

GIANLUCA GRIGNANI: E’ un giorno importante per la musica italiana. Finalmente anche i musicisti avranno il diritto di gestire i propri compensi. E penso a tutti gli artisti: anche a quelli meno fortunati, che hanno nei diritti il loro sostentamento.

ENRICO RUGGERI: “Troppi artisti, soprattutto dopo il primo contratto firmato, hanno pagato a caro prezzo il loro entusiasmo e la fiducia riposta nelle loro controparti.  Questa svolta potrà renderli più autonomi economicamente e, di conseguenza, artisticamente.”

ERMAL META: “Finalmente è concessa dignità ai musicisti, a chi fa del proprio talento un lavoro. Possiamo predire il futuro senza doverlo inventare.”

PAOLO BELLI: La musica è passione e creatività. La musica è lavoro. Questa norma riconosce l’importanza della nostra professione attribuendo a tutti i cantanti e musicisti la libertà di gestire i propri diritti. Si tratta di un intervento fondamentale per difendere il futuro di tanti giovani musicisti.”

ARISA:Non sempre il talento è sufficiente, per vivere di musica è necessario avere certezza dei propri diritti. Mi unisco al coro dei colleghi nell’esprimere la mia soddisfazione per questa importante conquista per i musicisti.

Roma, 3 agosto 2017

Gestione collettiva dei diritti d’autore e dei diritti connessi-Regolamento AGCOM

Ultime News

Audiovisivo: bando NUOVO IMAIE Incentivo alla Professione 2024

Abbiamo pubblicato il Bando Incentivo alla Professione 2024 (CODICE A-IP24) per il settore Audiovisivo, con il quale il NUOVO IMAIE intende andare incontro alle esigenze di soci e mandanti attori, attrici, doppiatori e doppiatrici.

Il Fondo, infatti, è destinato a garantire un contributo per le spese, sostenute o da sostenere, per il proprio lavoro professionale quali a titolo esemplificativo: coaching per la preparazione di un ruolo, book fotografici, showreel, preparazione per un provino, spese per make-up, ecc.

Complessivamente il NUOVO IMAIE ha stanziato 1.000.000,00 di euro e il singolo contributo per ogni Artista potrà arrivare fino a un massimo di 800,00 euro.

Possono avere accesso al Fondo gli Artisti dell'Audiovisivo aventi diritto, italiani residenti in Italia o all'estero, oppure stranieri residenti in Italia se in possesso dei requisiti.

Le domande devono essere inviate esclusivamente attraverso Il Portale Artisti a partire dalle ore 10.00 del 1 luglio 2024 e ed entro e non oltre le ore 24.00 del 31 luglio 2024.

Nelle prossime settimane publicheremo un video tutorial per agevolare la compilazione della domanda sul Portale Artisti.

IMPORTANTE: Qualsiasi informazione, corrispondenza, documentazione (compresa quella per l'incasso del contributo) che seguirà la compilazione della domanda, deve riportare nell'oggetto il codice A-IP24 e il numero di protocollo assegnato automaticamente dal Portale Artisti. In assenza del codice e del numero di protocollo, non saremo in grado di prendere in considerazione le comunicazioni e i relativi documenti.

PER CONOSCERE MEGLIO TUTTI I REQUISITI, LEGGERE I TERMINI E LE CONDIZIONI DI PARTECIPAZIONE E LE FAQ DEL BANDO INCENTIVO ALLA PROFESSIONE, LEGGI QUI 👉 https://www.nuovoimaie.it/mission/bandi-e-contributi/bandi-audiovisivo/bando-incentivo-alla-professione-2024/

NUOVO IMAIE, sempre al fianco degli Artisti ❤️

News 27 Maggio 2024 LEGGI TUTTO

Fondo Zone Alluvionate Toscana: partiti i bonifici agli Artisti

Sono partiti i bonifici agli Artisti NUOVO IMAIE che hanno fatto domanda per il Fondo Zone Alluvionate della Toscana e la cui richiesta è risultata idonea.

I tempi dell’accredito effettivo del contributo dipenderanno dai vari istituti bancari.

Ricordiamo che i bonifici arriveranno solo a coloro che hanno inserito correttamente nella domanda i propri estremi bancari. In caso contrario, la tempistica di arrivo subirà dei ritardi non quantificabili.

NUOVO IMAIE, sempre al fianco degli Artisti ❤️

News 23 Maggio 2024 LEGGI TUTTO

NUOVO IMAIE e Amazon rinnovano l’accordo per i Diritti su Prime Video

Siamo lieti di comunicare a tutti i nostri Artisti Interpreti Esecutori che è stato sottoscritto l’accordo di rinnovo tra NUOVO IMAIE e Amazon per l’intermediazione dei diritti connessi del settore audiovisivo relativi al Servizio Prime Video.

NUOVO IMAIE, diamo valore ai vostri diritti!

News 22 Maggio 2024 LEGGI TUTTO

Laboratorio gratuito per Attori e Attrici NUOVO IMAIE con Eugenio Barba e Julia Varley

Una nuova, entusiasmante, iniziativa gratuita riservata agli attori e alle attrici NUOVO IMAIE.

Nei giorni di martedì 25 e mercoledì 26 giugno prossimi presso il Teatro Ghione, in Via delle Fornaci 37 a Roma, si terrà il Laboratorio teatrale a cura di Eugenio Barba, figura di spicco del teatro contemporaneo, e Julia Varley attrice e regista inglese.

Al laboratorio gratuito (le eventuali spese di viaggio, vitto e alloggio sono a carico dei partecipanti), che si terrà dalle ore 10.00 alle ore 18.00 in entrambe le giornate, saranno ammessi 20 partecipanti attivi e 30 uditori, selezionati a insindacabile giudizio dei maestri Barba e Varley.

Chiunque desideri candidarsi deve scrivere un'e-mail, entro e non oltre le ore 12.00 del 26 maggio prossimo, all'indirizzo barbavarley@nuovoimaie.it allegando:

  • curriculum vitae;
  • 2 fotografie (primo piano e figura intera);
  • lettera motivazionale.

A partire dal 3 giugno, tramite e-mail, sarà comunicata l'ammissione al Laboratorio agli attori e alle attrici selezionati e verrà comunque dato riscontro a tutti coloro che hanno fatto domanda.

Si tratta di appuntamento formativo di assoluta eccellenza e siamo felici di potervi dare l'opportunità di essere tra i protagonisti di una due giorni che non dimenticherete.

Aspettiamo le vostre richieste!

N.B.: Le domande incomplete o prive di uno dei documenti richiesti non saranno prese in considerazione.

NUOVO IMAIE, sempre al fianco degli Artisti ❤️

News 16 Maggio 2024 LEGGI TUTTO