News 12 Febbraio 2020 Back

Sanremo: presentata la Ricerca NUOVOIMAIE sull’impiego delle interpreti femminili nel Music Business

Share

Donne e musica, un divario ancora enorme. Lo dimostrano i dati della ricerca analitica sulla presenza e compensation delle interpreti femminili nel music business, dal 1947 a oggi. Lo studio, presentato a Sanremo dal NUOVOIMAIE e basato sul repertorio completo di opere registrate e pubblicate, prende in considerazione 765.789 registrazioni musicali in 116 Paesi soffermandosi in modo puntuale sul numero di ruoli da artisti primari e comprimari, analizzati per Paese, fascia di età e sesso nonché il volume economico generato dall’utilizzo delle opere.

La fonte sono i database della collecting pubblicati sul sito nella sezione Rendiconti e repertori. In generale, i ruoli da comprimari femminili sono 93.872 (9,46%) contro gli 898.938 (90,54%). Più o meno simile la differenza per gli incarichi da primari: le donne ne ricoprono 136.088 (7,44%) e gli uomini 1.692.000 (92,56%). In totale le parti maschili sono 2.590.938 (91.85%) a fronte dei 229.960 (8,15%) di quelle femminili.

Per quanto riguarda l’Italia tra i Paesi selezionati, è quello in cui la forbice tra ruoli occupati dalle donne e dagli uomini è, pur nell’assoluta sproporzione, meno accentuata se si considera il numero di artisti totali del campione pari a 389.219 registrazioni musicali. Nel dettaglio, nel nostro Paese, si segnalano 56.618 incarichi da comprimari per le donne, con una percentuale pari al 9,42%, a fronte dei 544.694 degli uomini per cui la percentuale sale al 90,58%. Sono, invece, 71.105 (8,32%) i ruoli da primari per le donne e 783.539 (91,68%) per gli uomini su un campione di 389.219 registrazioni musicali.

Nella fascia d’età fino a 17 anni i ruoli da comprimari femminili sono stati 662 (19,50%) contro i 2.733 maschili (80,50%), i primari 2.149 (10,93%) e 17.510 (89,07%). La forbice donna-uomo per i primari comincia a divaricarsi ancor più dai 18 ai 34 anni per raggiungere dimensioni sempre più significative dai 35 ai 54 anni in cui ad esempio la fascia di sproporzione tra uomini e donne è del 93,55% contro il solo 6,45%. Infelice anche il quadro che riguarda i comprimari in maniera davvero accentuata a partire dai 55 anni e fino ai 67 in cui i ruoli delle donne sono il 5,13% e quelli degli uomini il 94,87%. Dopo i 67 anni si passa al 7,74% di donne comprimarie contro il 92,26% degli uomini e al 6,83% dei primari al femminile e i 93,17% al maschile.

In un quadro di così marcata e schiacciante superiorità del ruolo maschile su quello femminile nel mondo della musica, risulta ancora più sorprendente quanto la ricerca illustra in termini di consenso e interesse da parte del mercato che, colpo di scena, premia proprio le donne nonostante la loro difficoltà ad accedervi.

L’analisi riguarda le ripartizioni effettuate dal NUOVOIMAIE che derivano dai diritti connessi allo sfruttamento delle opere da parte di radio, tv, streaming, locali pubblici, supporti audio ecc. La ricerca in questo caso ha analizzato la situazione in Italia di artisti appartenenti a 179 paesi per un totale di 149.905 musicisti e un complessivo numero di diritti ripartiti pari a 117.858.153 Euro.

I dati economici anche in questo caso parlano chiaro: a livello generale si evidenzia che da un solo 7,44% di ruoli primari interpretati da donne il valore economico generato è più che doppio, pari al 16,78% e sulla fascia d’età che premia le donne, ovvero 18-34 anni, addirittura si passa al 32,06%. In valore assoluto non è sbagliato affermare che la musica femminile incontra di fatto i gusti del mercato più di quella maschile, con una efficacia superiore anche nelle stesse performance del music business.

Sanremo: Tecla ha vinto il Premio Enzo Jannacci 2020 Premio Enzo Jannacci 2020

Ultime News

Contributo Provini: novità sulla Liberatoria

Novità sulla documentazione da inviare per la richiesta del contributo provini.

Il CdA del NUOVO IMAIE ha stabilito che la liberatoria - uno dei documenti richiesti in "Termini e Condizioni Provini 2021" - sia da allegare alla richiesta di contributo solo nei casi in cui sia effettivamente disponibile ma che non sarà più essenziale ai fini del riconoscimento del contributo provini.

News 11 Maggio 2021 LEGGI TUTTO

Interventi di Manutenzione Rete

Nella mattinata di sabato 8 maggio verranno effettuati alcuni interventi di manutenzione sulla rete del NUOVO IMAIE che potrebbero temporaneamente ostacolare il funzionamento dei Portali (Artisti, Utilizzatori, Bandi, Rendiconti e Repertori e Iscriviti Online).

Ci scusiamo per gli eventuali disagi che saranno risolti il prima possibile.

News 7 Maggio 2021 LEGGI TUTTO

Fondo Artiste madri: altri 172.000 Euro in pagamento

E’ partita la seconda tranche di bonifici - per un totale di 172.000,00 Euro - alle Artiste madri che hanno fatto domanda al Fondo NUOVO IMAIE pensato per loro.

Si tratta di altre 43 donne, attrici e musiciste (che si aggiungono alle precedenti 106 artiste), che hanno avuto un bambino, lo hanno adottato oppure lo hanno avuto in affido pre-adozione, nel periodo luglio 2018 - dicembre 2020.

Un intervento importante per tutte quelle lavoratrici che in gravidanza o nel periodo immediatamente successivo hanno dovuto sospendere gli impegni professionali.

Donne che svolgono una professione, non sempre adeguatamente tutelata.

Dopo questa seconda tranche di bonifici, ne seguiranno altre fino al completamento dell'iniziativa.

Per scoprire in dettaglio i termini e le condizioni per poter accedere al Fondo di sostegno Artiste Madri NUOVO IMAIE leggi qui 👉 Termini e condizioni Fondo Artiste madri 2021

NUOVO IMAIE, sempre al fianco degli Artisti ❤️

News 29 Aprile 2021 LEGGI TUTTO

Procedura Gestione Compensi che presentano anomalie in fase di Ripartizione

Abbiamo pubblicato sul sito internet del NUOVO IMAIE, nella sezione “I tuoi compensi”, la procedura che disciplina i casi in cui, in sede di ripartizione dei diritti agli Artisti, emergano delle anomalie.

Con questa procedura Il NUOVO IMAIE intende dotarsi di un ulteriore strumento per garantire agli Artisti Interpreti Esecutori una corretta attribuzione dei loro proventi e la necessaria trasparenza.

Il NUOVO IMAIE ha adottato questa procedura per evitare che sull’ammontare dei compensi agli Artisti incidano quei dati non direttamente connessi al consumo, sfruttamento ed utilizzo delle opere nel mercato di riferimento, cosa che comporterebbe una inevitabile diminuzione degli importi a scapito degli altri Artisti Interpreti Esecutori aventi diritto.

LEGGI LA PROCEDURA 👉 https://www.nuovoimaie.it/wp-content/uploads/2021/04/Gestione-Compensi-Che-Presentano-Anomalie-Procedimenti-Disciplinari-1.pdf

News 28 Aprile 2021 LEGGI TUTTO