Pagamento contributo provini

Desideriamo scusarci con i nostri soci e mandanti per alcuni ritardi che si sono verificati nel pagamento del “contributo provini” e fornire alcune indicazioni e azioni che abbiamo messo in atto a proposito.

Le cause del ritardo sono imputabili anzitutto alla grandissima adesione da parte dei nostri associati a questa iniziativa, ma anche al sommarsi delle intense attività straordinarie portate avanti dal NUOVO IMAIE, fra il mese di marzo e quello di agosto, che hanno consentito la distribuzione di oltre 40 milioni di euro ai nostri soci e mandanti in un momento particolarmente delicato per la nostra categoria.

Tra queste attività ricordiamo le 2 ripartizioni semestrali previste per gli artisti del settore musica e per quelli del settore audiovisivo (maggio/giugno e agosto/settembre), il Fondo di Emergenza Covid (marzo/aprile), il Fondo di Sostegno Covid (giugno/luglio) e Fondo MIBACT per il Covid (Agosto/Luglio).

Non volendo lasciare nessuno indietro e consapevoli di godere della vostra fiducia e apprezzamento, desideriamo comunicarvi il programma di gestione del contributo provini che abbiamo studiato per evadere nel più breve tempo possibile le richieste arretrate e normalizzare la gestione delle nuove richieste:

  1. Domande di rimborso presentate dal 1 giugno 2020 al 4 ottobre 2020

Abbiamo rafforzato lo staff di personale dedicato al contributo provini inserendo 3 ulteriori  risorse che si dedicheranno esclusivamente a smaltire le domande arretrate. Entro il 20 ottobre 2020 contiamo quindi di aver normalizzato i flussi riportando a regime l’attività.

2. Domande di rimborso presentate dal 5 ottobre 2020 in poi

A partire dal 5 ottobre, sarà disponibile sul Portale Artisti del nostro sito internet una nuova sezione dove poter compilare direttamente online e in modo ancora più semplice la domanda di contributo provino. Effettuati i controlli formali della domanda, verranno generate le ricevute per il pagamento per essere trasmesse contemporaneamente al socio ed inserite nel flusso contabile dei bonifici da effettuare, garantendo i tempi previsti di massimo 60 giorni. Stiamo ultimando questa sezione online e, appena pronta, pubblicheremo sul sito e sui nostri canali social tutte le informazioni e i video tutorial utili alla compilazione della domanda online.

Infine, verrà proposto all’assemblea di approvare una speciale deroga alle condizioni di rimborso che preveda nei casi eccezionali in cui non è possibile fornire una prova dell’avvenuta convocazione da parte del casting e/o produttore (soprattutto nei casi in cui la richiesta di integrazione della documentazione mancante avvenisse tardivamente da parte dell’istituto) che consenta agli artisti di autodichiarare, ai sensi della L. 445/00, l’avvenuta convocazione. In tal caso l’artista sarà personalmente responsabile delle dichiarazioni false e mendaci assumendosi ogni responsabilità eventualmente conseguente, di natura civile e penale, oltre all’obbligo di restituzione delle somme indebitamente corrisposte anche per il tramite del recupero dai diritti individuali.

VI chiediamo di avere ancora un poco di pazienza ma al contempo desideriamo assicurarvi che nessuna istanza sarà trascurata; stiamo lavorando alacremente per riportare la situazione alla normalità nel giro di un mese, al fine di garantire il pagamento nei tempi sopra indicati.    

IMPORTANTE!: Chiediamo a tutti gli artisti uno sforzo particolare di attenzione nell’invio corretto della documentazione, seguendo con precisione tutte le indicazioni contenute nel documento TERMINI E CONDIZIONI CONTRIBUTO PROVINI. Questo permetterà agli uffici di lavorare molto più velocemente le richieste di contributo che, spesso a causa della mancata trasmissione di tutta la documentazione necessaria per il pagamento, impongono un aumento di lavoro e rallentano di molto il processo di erogazione del contributo.

Comprendiamo bene le numerose difficoltà che gli artisti stanno incontrando nel tornare a svolgere il proprio lavoro, e proprio per questo, grazie anche al contributo per i provini, desideriamo fare del nostro meglio affinché questo piccolo aiuto venga erogato per voi dal NUOVO IMAIE nei modi e nei tempi migliori.

Filming Italy Sardegna Festival: dal 22 al 26 luglio a Cagliari

Conto alla rovescia per il Filming Italy Sardegna Festival che animerà, in tutta sicurezza grazie a un rigido protocollo anti Covid-19, il Forte Village di Cagliari dal 22 al 26 luglio prossimi. Protagonisti Cinema e Televisione con proiezioni, incontri e presentazioni di film e serie televisive alla presenza di ospiti italiani e internazionali come Isabelle Huppert, Ilenia Pastorelli e Claudia Gerini soltanto per citarne alcuni. Presidente onorario del festival, Matt Dillon.

Tra le novità di quest’anno, un’area multimediale per seguire tutti gli eventi in programma.

Produttori e broadcaster italiani e internazionali approfitteranno per fare il punto sulla situazione cinematografica post lockdown.

Non mancherà la musica, con un omaggio al Maestro Ennio Morricone e l’esibizione di Arisa che, in occasione del lancio del servizio di streaming Disney+, interpreterà un brano della colonna sonora di “Lilly e il vagabondo”.

“ Attraverso il nostro festival – dichiara la direttrice Tiziana Rocca – vogliamo promuovere e presentare quelli che saranno i film della stagione estiva e le anteprime autunnali, ma anche fare approfondimento sullo stato del settore audiovisivo con produttori e istituzioni”.

NUOVO IMAIE tra i sostenitori del festival. “E’ l’occasione per dare un segnale positivo al cinema e alle fiction – sottolinea il Presidente Andrea Micciché – settori fortemente danneggiati dal lockdown. Noi ci siamo e continueremo a essere al fianco degli artisti che devono affrontare la ripresa della loro attività in un quadro profondamente diverso e più complicato rispetto a pochi mesi addietro”.

Per consultare il programma www.filmingsitalysardegnafestival.it

Premio Zavattini 2020/2021

Torna il Premio Zavattini, ormai giunto alla sua quinta edizione. NUOVO IMAIE lo sostiene, come già avvenuto lo scorso anno, nella convinzione che rappresenti un’opportunità creativa e professionale per i giovani artisti.

“Abbiamo deciso di dare il nostro contributo nel finanziamento anche dell’edizione 2020/2021 – dichiara il Presidente NUOVO IMAIE Andrea Miccichè – perché pensiamo che non ci sia scommessa più importante di quella di investire sul futuro dei giovani talenti”.

Per tutti gli approfondimenti sul premio Zavattini visita il sito www.premiozavattini.it.

Verso le elezioni 2021

L’Assemblea dei Delegati, riunitasi lo scorso 10 giugno, ha deciso di avviare il percorso elettorale affinché nel prossimo maggio 2021 possano svolgersi le elezioni degli organi del Nuovo IMAIE.

Nel prossimo autunno, sarà pubblicato un nuovo Regolamento elettorale che scadenzerà le tempistiche per la presentazione delle liste elettorali e indicherà le modalità di voto.

Le elezioni si sarebbero dovute svolgere nel 2022: come mai vengono anticipate?

Questo avviene come conseguenza dell’Ordinanza del 22 aprile 2020 del Tribunale Civile di Roma che ha individuato un vizio nelle elezioni del 2018 connesso al sistema di voto postale.

Ecco testualmente cosa riporta l’ordinanza:

– il “Regolamento elettorale del Nuovo IMAIE (…) ha dato luogo in concreto ad un’assoluta confusione in ordine alle buste elettorali pervenute per corrispondenza e alle relative operazioni di scrutinio (…)”. Il “sistema della posta prioritaria 1Pro (Postel – Poste Italiane) si è rivelato inidoneo a indicare con certezza la data di spedizione e la data di arrivo” etale situazione crea un’assoluta incertezza sull’esito delle elezioni (….) risultando viziato l’intero procedimento elettorale”,

– conseguentemente, la delibera di proclamazione degli eletti del 3 agosto 2018 deve essere “sospesa”;

– dal provvedimento di sospensione della delibera di proclamazione degli eletti, l’Istituto non ricava “alcun danno risultando comunque in carica il precedente organo (cioè gli organi ante elezioni) “ed attesa anche la possibilità di attivazione dei meccanismi statutari per la sua valida sostituzione” (cioè avviare il percorso elettorale).

Ma perché il Tribunale ha dovuto emettere questa Ordinanza?

Perché le elezioni del 2018, erano state oggetto di contestazioni per evidenti disguidi dovuti al sistema elettorale (voti inviati per posta) che era stato adottato (così come ricorda anche l’Ordinanza) e che avevano portato a ben due scrutini, il primo del 26 giugno 2018, il secondo il 3 agosto dello stesso anno.

Ma perché due scrutini?

Perché dopo il primo scrutinio (che nell’audiovisivo aveva proclamato vincitrice la lista 2) e dopo la delibera del CdA del 17 luglio 2018, è accaduto che Postel ha consegnato uno scatolone contenente varie buste elettorali che erano giunte presso l’urna elettorale (sita in Fiumicino) in tempo per poter essere scrutinate (alcune buste addirittura giunte con un mese di anticipo rispetto al termine ultimo) ma che per errore non erano state da Postel inviate in tempo per lo scrutinio.

Constatato l’errore di Postel (che poteva pregiudicare l’esito del voto) il Presidente del Nuovo IMAIE e il Presidente della Commissione elettorale, a tutela dell’Istituto, hanno presentato istanza alla Commissione Ricorsi per chiedere se si dovessero scrutinare nuovamente le schede che recavano il timbro di attestazione della loro ricezione presso la casella postale (urna elettorale) nei termini previsti dal Regolamento elettorale. Anche i rappresentanti delle liste 1, 3, 4 e 5 del settore audiovisivo e alcuni esponenti delle stesse liste, hanno presentato separata istanza chiedendo che, considerato completamente inattendibile il sistema di voto postale, venissero rifatte le elezioni, o, in subordine, venissero scrutinate tutte le buste elettorali recapitate da Postel il 18 luglio 2018.

Con provvedimento del 2 agosto 2018 la Commissione Ricorsi, accogliendo entrambi i ricorsi, ha deciso di far scrutinare tutte le schede pervenute il 18 luglio e anche quelle giunte successivamente, non potendo determinare con certezza la data in cui esse erano arrivate nella casella postale. Quindi, in attuazione della decisione della Commissione ricorsi, il 3 agosto 2018 si è svolto lo scrutinio definitivo, che ha capovolto il risultato elettorale dell’audiovisivo, proclamando vincitrice (per due voti) la lista 1.

Cos’è accaduto in seguito?

Con citazione del dicembre 2018 e con successivo ricorso cautelare dell’aprile 2019, quindici componenti o sostenitori della lista 2 hanno deciso di rivolgersi al Tribunale con la richiesta di annullare la delibera di proclamazione degli eletti del 3 agosto 2018 e di confermare la delibera del 17 luglio 2018.

Qual è stato il motivo del ricorso?

Secondo i ricorrenti tra il 17 luglio 2018 e il 3 agosto 2018, sarebbero state commesse delle irregolarità: con particolare riguardo allo scrutinio delle buste elettorali consegnate da Postel in data 18 luglio 2018, conseguente al provvedimento della Commissione Ricorsi.

Nuovo IMAIE, costituitosi in giudizio, ha affermato di non aver commesso alcuna irregolarità e che se problemi si sono riscontrati nelle elezioni 2018, essi sono da addebitarsi al sistema elettorale del voto per posta, previsto nel Regolamento elettorale (così come votato dalla Assemblea dei delegati nel dicembre 2017).

Insomma, cosa ha accertato il Tribunale?

Il Tribunale ha contestato delle anomalie nel processo elettorale individuandole unicamente nel sistema di voto per posta che non è stato in grado di fornire alcuna certezza in ordine alla trasmissione della scheda elettorale, con la conseguenza che “l’intero procedimento elettorale risulta viziato. Queste le sole ragioni per cui il Tribunale ha accolto la richiesta di sospensione della delibera del 3 agosto.

E poi cos’è successo?

A questo punto (e siamo al giugno 2020) undici dei quindici originari ricorrenti hanno deciso di abbandonare definitivamente la causa. E ciò per due ragioni:

  1. anzitutto, perché, come detto, il Nuovo IMAIE ha deciso di avviare un nuovo percorso elettorale, al fine di poter svolgere le elezioni entro il maggio 2021 coerentemente alle indicazioni del Tribunale;
  2. in secondo luogo perché il Tribunale ha accertato, con il proprio decreto, che l’intero procedimento elettorale 2018 è risultato – anche a causa delle carenze del relativo Regolamento, con un voto postale senza tracciatura – radicalmente invalido, e, in tal modo, ha sostanzialmente anticipato che la futura sentenza non potrà affermare il successo né dell’una né dell’altra lista, ma solo confermare la necessità delle nuove elezioni, per tale motivo già programmate dal Consiglio reggente.

Con questo resoconto, confidiamo di aver chiarito le ragioni che hanno indotto l’Assemblea dei Delegati ad avviare il percorso elettorale.

Direttiva Copyright, NUOVOIMAIE: difendiamo gli Artisti Interpreti Esecutori

Il recepimento della Direttiva Copyright da parte del Parlamento europeo si fa sempre più urgente, affinché il lavoro di Artisti Interpreti Esecutori venga tutelato.

Il NUOVOIMAIE lo chiede da tempo e oggi è in prima linea con la SIAE: sul sito http://www.404copyright.it/ è possibile firmare una petizione per chiedere al Governo di fare in fretta.

E’ una battaglia di civiltà in difesa del Diritto d’Autore.

Visita il nostro sito Web e i canali social Facebook Instagram Twitter Telegram

Fondo Speciale Artisti NUOVOIMAIE: ultimi giorni per finalizzare la domanda

Sono davvero tanti gli Artisti che hanno fatto domanda di accesso al Fondo Speciale NUOVOIMAIE, in seguito all’emergenza Covid19.  

Ricordiamo che per finalizzare la richiesta c’è tempo fino alle ore 18.00 di giovedì 23 aprile 2020 e che tutte le domande che sono ancora in sospeso sul Portale Artisti, devono essere completate e inviate entro quel termine.

Per eventuali necessità di supporto tecnico o di chiarimenti, è possibile contattare il numero 06 46208888 e richiedere l’assistenza telefonica oppure inviare una e-mail all’indirizzo info@nuovoimaie.it.

Tenuto conto dell’elevato numero delle istanze ancora aperte e del rischio che, in prossimità della chiusura di accesso al fondo, molti artisti possano richiedere supporto per la compilazione della domanda, raccomandiamo fin da subito di contattarci al fine di scongiurare l’ipotesi di non poter soddisfare tutte le richieste di aiuto che potrebbero accumularsi negli ultimi giorni.

Leggi le informazioni utili alla compilazione della domanda

Faq Fondo Speciale Artisti NUOVOIMAIE

Per aiutare gli artisti soci del NUOVOIMAIE ad avere tutte le informazioni necessarie alla presentazione della domanda al Fondo Speciale, abbiamo raccolto le risposte alle domande più frequenti.

1) Cos’è il Fondo Speciale NUOVOIMAIE?

È un Fondo Speciale creato dal NUOVOIMAIE per sostenere gli Artisti che, in questo momento di emergenza che ha coinvolto tutto il nostro Paese, si sono visti disdire e annullare eventi e attività lavorative; il Fondo Speciale NUOVOIMAIE non va confuso con le misure contenute nel decreto Legge Cura Italia, sono due iniziative differenti, separate e cumulabili.

2) A quanto ammonterà il Fondo Speciale e da dove proviene?

La somma a disposizione sarà stabilita dall’Assemblea dei Delegati, presumibilmente il 30 aprile prossimo, dopo aver esaminato le istanze pervenute e sarà compresa fra i 5 e 7,5 milioni di euro, ricavati dai fondi dell’Art. 7 L. 93/92.

3) Chi può presentare la domanda per accedere al Fondo Speciale?

Possono fare domanda tutti i Soci e/o Mandanti diretti del NUOVOIMAIE, residenti in Italia, aventi diritto, che hanno presentato domanda di iscrizione o conferimento di mandato entro il 4 marzo 2020. Tale decisione è conseguenza del fatto che la somma messa a disposizione proviene dai compensi maturati dai Soci e /o Mandanti in data 4 marzo.

4) Se ho fatto il passaggio da un’altra collecting al NUOVOIMAIE entro il 4 marzo 2020, posso fare domanda per il Fondo Speciale anche se i miei compensi vengono ancora temporaneamente gestiti dalla vecchia collecting?

Sì è possibile fare domanda per il Fondo Speciale. Dal momento in cui ti iscrivi e conferisci mandato diretto al NUOVOIMAIE acquisisci tutti i benefici di socio e/o mandante del NUOVOIMAIE, indipendentemente dalla temporanea gestione dei tuoi diritti da parte della tua vecchia collecting.

5) Chi sono i mandanti diretti?

I mandanti diretti sono gli Artisti che hanno conferito mandato direttamente al NUOVOIMAIE senza l’intermediazione di organismi terzi, diversamente dai mandanti indiretti che NUOVOIMAIE ha acquisito attraverso Società estere omologhe.

6) Chi sono gli aventi diritto?

Gli artisti che hanno interpretato o eseguito almeno un’opera audiovisiva o musicale in qualità di primario o comprimario.

7) Quali tipi di attività saranno prese in considerazione per gli aiuti del Fondo Speciale?

• se Audiovisive: spettacoli teatrali, produzioni cinematografiche e/o di fiction, docenze di recitazione presso scuole private o pubbliche e/o spettacoli radiofonici e/o televisivi in cui il socio e/o mandante avrebbe dovuto partecipare per rendere prestazione artistica di carattere recitativo, turni di doppiaggio;
• se Musicali: concerti e/o spettacoli musicali dal vivo, corsi di musica presso docenze private o pubbliche e/o spettacoli radiofonici e/o televisivi in cui il socio e/o mandante avrebbe dovuto partecipare per rendere prestazione artistica di carattere canoro-musicale.
• Si prendono in considerazione gli eventi lavorativi annullati a partire dal 1 febbraio al 30 giugno.

8) Possono essere inseriti concerti che avrebbero dovuto essere svolti all’estero?

Sì, è previsto, se si è residenti in Italia. Altrimenti non è possibile fare domanda al Fondo.

9) L’evento è stato sospeso e non si sa quando riprenderà. Per ora sono saltate un numero X di date ma credo che ne salteranno molte di più. Come procedo? Non so ora quante altre date mi salteranno.

La domanda può restare aperta fino al 23 aprile 2020 dopodiché dev’essere chiusa, e quindi inviata, con la situazione aggiornata a quel momento. Esempio: se ho date programmate fino al 30 giugno e oggi 23 aprile ho notizia di date cancellate fino al 20 maggio, devo inserire il numero di date perse fino al 20 maggio. Se dopo il 23 aprile saranno cancellate anche quelle dal 21 maggio in poi, queste ultime non potranno essere prese in considerazione.

10) Ho un contratto che prevede la retribuzione di ogni giornata di prove, oltre che delle repliche in teatro. Nel totale delle giornate lavorative perse devo inserire anche quelle delle prove?

Sì, sono da considerare lavorative anche le giornate di prova se retribuite. Di conseguenza, sono da inserire nel conteggio delle date cancellate.

11) Sono un delegato/domiciliatario: posso fare la richiesta al posto di un artista?

No. Essendo una domanda che si basa su un’autocertificazione, è necessariamente l’artista che ha perso le giornate di lavoro a dover fare domanda.

12) Sono un delegato/domiciliatario ma sono anche io un artista: posso inviare la domanda attraverso il Portale Artisti?

No, in questo caso è prevista una procedura assistita, avendo un accesso al portale come delegato di uno o più artisti. Occorre inviare una e-mail a helpcovid19@nuovoimaie.it per richiedere l’inserimento della domanda.

13) Quando si può presentare la domanda per il Fondo Speciale?

A partire dal 23 marzo 2020, con termine ultimo il 23 aprile 2020.

14) Come presentare la domanda per il Fondo Speciale?

Attraverso il Portale Artisti sulla homepage del sito web www.nuovoimaie.it; è importante registrarsi previamente al Portale Artisti.

15) Quali documenti si devono presentare per accedere al Fondo Speciale?

Sarà necessario presentare al momento della domanda:
• Reddito di lavoro (Mod. 730 o Unico) in riferimento all’anno di competenza 2018 (dichiarazione dei redditi 2019);
• Autodichiarazione che attesti l’eventuale numero di figli a carico del richiedente;
• Numero e genere di eventi lavorativi a cui il richiedente abbia dovuto rinunciare nel periodo compreso fra il 1 febbraio 2020 e il 30 giugno 2020, da dimostrare attraverso documentazione idonea a comprovare l’esistenza del rapporto contrattuale (ad esempio contratto, busta paga, lettera di impegno), oppure un’autodichiarazione del produttore e/o del datore di lavoro, o, in ultima analisi, un’autodichiarazione dell’istante con ogni possibile ed eventuale elemento documentale a supporto, ma con l’avvertenza che la dichiarazione mendace sarà sanzionata sino alla esclusione dalla qualità di socio.

16) Gli screenshot di una conversazione WhatsApp con il datore di lavoro, la produzione o l’organizzazione di uno spettacolo/concerto sono validi per documentare l’annullamento di una data?

Sì. Ogni artista è invitato a fornire ogni elemento che possa avvalorare il danno subito per l’annullamento di impegni professionali a causa dell’emergenza legata al diffondersi del Coronavirus, come ad esempio il contratto, una lettera di incarico o disdetta, una mail, la locandina dell’evento, un’autodichiarazione del datore di lavoro/organizzatore evento, ecc…

17) Se non fossi in grado di allegare nessuna documentazione, potrei fare comunque domanda al Fondo Speciale?

Sì, è possibile comunque fare domanda.

18) Come sarà calcolata l’indennità agli Artisti che avranno accesso al Fondo Speciale?

Sarà possibile presentare domanda indipendentemente da reddito di lavoro e figli a carico, tuttavia sarà formulata una graduatoria che terrà conto di tre condizioni:

• Reddito di lavoro pari o inferiore ai 25mila euro in riferimento all’anno di competenza 2018 (dichiarazione dei redditi 2019);
• Numero di figli a carico del richiedente;
• Genere di eventi lavorativi a cui il richiedente abbia dovuto rinunciare nel periodo compreso fra il 1 febbraio 2020 e il 30 giugno 2020.

19) Dove posso trovare il mio reddito nella dichiarazione dei redditi?

Se hai presentato la dichiarazione dei redditi nel 2019 relativa al 2018 con il Modello 730 (valido per i pensionati e i lavoratori dipendenti) il tuo reddito complessivo lordo da lavoro è indicato nel quadro C sezione 1 (vedi istruzioni pag. 28 del Modello 730).
Se hai presentato la dichiarazione nel 2019 relativa al 2018 con il Modello Unico (valido per i lavoratori autonomi) il tuo reddito complessivo lordo da lavoro è indicato (vedi istruzioni Modello Unico fascicolo 3):

• Se hai il regime minimo/forfettario: Quadri LM del Modello Unico;
• Se hai la contabilità ordinaria: Quadro RE del Modello Unico.

20) Come considerare i figli a carico?

Possono essere considerati figli fisicamente a carico della famiglia tutti i
figli anche se non conviventi con il contribuente o residenti all’estero (compresi i figli adottivi, affidati o affiliati) indipendentemente dal superamento di determinati limiti di età e dal fatto che siano o meno dediti agli studi o al tirocinio gratuito che hanno un reddito lordo complessivo uguale o inferiore a 2.840,51 euro, al lordo degli oneri deducibili.

21) Ci saranno altre iniziative del NUOVOIMAIE per gli Artisti Interpreti Esecutori che non possono accedere al Fondo Speciale?

Sì, stiamo studiando altre misure e iniziative che auspichiamo, date le contingenze dell’emergenza attuale, possano partire dal mese di giugno.

22) Dove trovare tutte le informazioni relative al Fondo Speciale e alle iniziative promosse dal NUOVOIMAIE?
Sul sito web www.nuovoimaie.it e sui nostri social Facebook, Instagram e Twitter.

Fondo Speciale NUOVOIMAIE: fai domanda online dal 23 marzo al 23 aprile 2020

E’ ora possibile fare domanda di partecipazione al Fondo Speciale per artisti NUOVOIMAIE creato in occasione dell’emergenza Coronavirus (Fondo Speciale Covid-19).

La domanda può essere presentata esclusivamente online: non saranno ritenute valide comunicazioni pervenute via mail o tramite altri mezzi.

Per finalizzare la domanda c’è tempo fino al 23 aprile e non sarà data alcuna priorità in base alla data di presentazione: non abbiate fretta!

Leggi le Faq, guarda il video tutorial su come fare domanda per il Fondo Speciale e compila la tua domanda.

Per tutti gli aggiornamenti sul Fondo Speciale visitate il sito web e seguite il NUOVOIMAIE su Facebook, Instagram e Twitter.