Retromarcia dell’Italia sulla Direttiva Copyright. NUOVOIMAIE: a rischio la tutela del lavoro di migliaia di artisti.   

Roma, 26 giugno – Oggi all’Internet Day 2018, il Ministro del Lavoro e dello Sviluppo Economico Luigi Di Maio ha dichiarato “l’Italia farà tutto ciò che è suo potere per contrastare la Direttiva europea sul copyright”, avvertendo che “qualora dovesse passare decideremo se recepirla o meno”.

Secondo il Presidente di NUOVOIMAIE, Andrea Miccichè, “la Direttiva Copyright affronta un tema fondamentale per gli artisti, per gli autori e per tutta la filiera delle industrie creative riducendo la discriminazione remunerativa tra le piattaforme web che offrono al pubblico musica, film e altre opere culturali e i titolari dei diritti. L’obiettivo non è certo quello di colpire le piattaforme web, né chi ne fa uso. L’obiettivo è garantire un giusto equilibrio economico tra coloro che creano e producono opere creative e coloro che, proprio grazie a queste opere creative, ottengono i maggiori benefici nel mercato digitale. Ci auguriamo – conclude Andrea Miccichè – che il Governo riveda la propria posizione e che lavori a sostegno della Direttiva Copyright, comprendendone l’importanza per la tutela della creatività italiana. Tra le grandi multinazionali del web e i lavoratori dello spettacolo riteniamo che sia un dovere del Governo italiano tutelare questi ultimi.”