Il D. Lgs. 8 giugno 2001, n. 231, entrato in vigore il 4 luglio 2001, definisce le disposizioni normative riguardanti la “Disciplina della responsabilità amministrativa delle persone giuridiche, delle società e delle associazioni anche prive di responsabilità giuridica”. Lo scopo del modello organizzativo, adottato dal NUOVOIMAIE, è la predisposizione di un sistema strutturato ed organico di prevenzione, dissuasione e controllo, per ridurre il rischio di commettere reati, mediante l’individuazione delle attività sensibili e tenuto conto delle procedure e dei sistemi di controllo interno esistenti e già operanti, come strumenti di prevenzione dei reati, nonché del sistema delle deleghe e delle responsabilità in vigore.

Modello di Organizzazione Gestione e Controllo
Allegato A) Decreto Legislativo 8 giugno 2001
Allegato B) Elenco reati e valutazione rischi
Allegato C) Struttura aziendale e regolamenti

Il Regolamento per la trasparenza agli atti disciplina le modalità di esercizio, i costi e i casi di esclusione del diritto di accesso ai documenti associativi e agli atti di gestione amministrativa tenuti dagli Uffici del NUOVOIMAIE ai sensi dell’Art. 35, lett. d) dello Statuto e delle normative vigenti.

In osservanza del D. Lgs. 8 giugno 2001, n. 231, il NUOVOIMAIE ha istituito l’Organismo di Vigilanza e Controllo, composto dal Presidente avv. David Terracina (cv) e dai due membri avv. Giovanni Mulè (cv) e avv. Valentina Panvini (cv). L’Organismo rimane in carica per non più di tre anni e ha il compito principale di vigilare sulla corretta applicazione del Modello di Organizzazione Gestione e Controllo e sulla sua efficacia e adeguatezza, in relazione all’effettiva capacità di prevenire la commissione di reati. Per comunicazioni e/o segnalazioni vigilanza@nuovoimaie.it

Il NUOVOIMAIE riconosce la centralità dei valori etico-sociali nell’esercizio della propria missione e dei propri compiti istituzionali. Il Codice Etico vuole evidenziare i valori che dovranno contrassegnare le attività dell’Istituto nei rapporti con gli Associati, gli aventi diritto e, più in generale, la categoria degli artisti interpreti o esecutori.

Pubblichiamo un  estratto del Regolamento Amministrativo che coinvolge l’attività dell’Ufficio Aventi Diritto, Area Amministrativa, per tutte le procedure relative al pagamento dei compensi agli artisti interpreti o esecutori.