Si è svolta oggi, lunedì 22 ottobre, all’Auditorium Parco della Musica, un’interessante occasione di discussione a proposito della nuova Direttiva sul copyright, votata dal Parlamento Europeo lo scorso 12 settembre, organizzata dal NUOVOIMAIE nell’ambito della Festa del Cinema di Roma. E’ il primo incontro che si tiene dopo il sì alla controversa riforma volta ad aggiornare le regole sul diritto d’autore in Europa, con un focus sulla circolazione della cultura in rete.

L’evento, tenutosi di fronte una gremita platea composta da addetti ai lavori e moltissimi studenti di alcuni licei e istituti romani, è stato introdotto dal presidente del NUOVOIMAIE Andrea Miccichè  che sottolineando l’importanza della presenza di molti giovani in sala, i più grandi fruitori delle piattaforme e della rete, ha ribadito  “Con l’avvento della rete, di internet, tutto è stato stravolto in termini di diritti. La rete per la prima volta ha iniziato a offrire contenuti, ma quanti diritti ha pagato per averli? E questo quanti soldi ha portato ai creativi? Quando parliamo di rete, noi parliamo almeno di  4 diritti : il diritto dei creatori dei realizzatori di coloro che appartengono alla filiera artistico/creativa, quello degli utenti di poter attingere ai contenuti in modo lecito, il diritto degli aggregatori e infine il diritto di noi cittadini di poter vivere in un Paese in cui esiste una rete fatta di regole che vanno rispettate sia dentro che fuori dal web”.

Nel corso della mattinata, molti sono stati i nomi degli esperti di diritto, piattaforme online, grandi gruppi editoriali e dell’intrattenimento, che sono intervenuti valorizzando l’importanza del diritto d’autore e del mestiere dell’autore da Marzia Minozzi (Confindustria Digitale) al produttore cinematografico Carlo Degli Esposti, a Federico Bagnoli Rossi (FAPAV), Enrico Bellini (Google), Paolo Agoglia (Siae), Stefano Selli, (Confindustria Radio TV oltre ad attori e musicisti), Guido Scorza (Lea) e Enzo Mazza (FIMI). Le conclusioni sono state affidate  all’On. Giorgia Latini della Lega (Commissione Cultura, Scienza ed Istruzione), all’On. Patrizia Marrocco di Forza Italia (Commissione Cultura, Scienza ed Istruzione) e al Sen. Roberto Rampi (Commissione Istruzione Pubblica e Beni Culturali) in collegamento telefonico.

Roma 22 ottobre 2018