Ha sicuramente “fatto tutto per campare”: drammaturgo, attore, regista, scrittore, autore, cantante, illustratore, pittore, scenografo e infine giullare di vita. Una vita, quella di Dario Fo, vissuta su tanti fronti ma “esageratamente fortunata”, perché è stata “una meravigliosa occasione fugace da acchiappare al volo tuffandosi dentro in allegra libertà”. Premio Nobel per la letteratura nel 1997, protagonista assoluto della scena italiana, nella nostra memoria rimane il suo indimenticabile sorriso e la sua pungente ironia.

Ciao Dario!