Si sono conclusi gli incontri con i ragazzi di tre licei di Roma che, per la prima volta da quest’anno, sono stati coinvolti – attraverso speciali Percorsi di Alternanza Scuola Lavoro (o anche “Percorsi per le Competenze Trasversali e per l’Orientamento) – nel Progetto educativo “Rispettiamo la Creatività”, promosso da EMCA (European Multimedia Copyright Alliance) e dai suoi partner AFI, ANICA, FAPAV, MPA, NUOVOIMAIE, SIAE e UNIVIDEO.

In ciascuno degli incontri – tutti ospitati da NUOVOIMAIE –  dopo una panoramica sull’importanza e sul ruolo che i diritti di proprietà intellettuale svolgono a tutela e difesa delle professioni artistiche e delle industrie culturali presentata da Isabella Longo, coordinatrice EMCA, i ragazzi dei tre licei romani – Gassman, Kant e Plauto – hanno  potuto ascoltare le testimonianze di esperti del settore e di testimonial presenti: dal  ruolo della colonna sonora affrontato dall’editore e produttore Franco Bixio, al lavoro legato alla produzione musicale, illustrato dal Presidente AFI Sergio Cerruti, fino alle conseguenze della pirateria digitale, approfondito da Federico Bagnoli Rossi, Segretario Generale FAPAV, alle attività professionali legate alla produzione e distribuzione di opere filmiche raccontato da Nicoletta De’ Vecchi, Acquisitions and Sales Manager di VIDEA Spa e al ruolo delle piattaforme digitali spiegato da Ciro Scala, Direttore acquisizione contenuti di Chili, l’insieme dei temi affrontati nei diversi workshop ha permesso ai giovani presenti di riflettere e confrontarsi su questioni di particolare attualità quale la necessità di garantire un giusto equilibrio tra la tutela del mondo creativo e il più ampio accesso ai contenuti digitali.

Particolarmente efficaci e apprezzati gli interventi degli artisti Roberto Ciufoli, Mirkoeilcane e Tommaso Zanello (in arte Piotta) che hanno voluto condividere con i ragazzi la loro esperienza personale e il loro percorso professionale nel mondo musicale e cinematografico.

Infine, ScuolAttiva, partner tecnico del Progetto “Rispettiamo la Creatività” ha dedicato uno spazio a tematiche relative alle modalità di comunicazione e di progettazione e realizzazione di un progetto didattico.

L’aspetto innovativo di questa iniziativa è infatti quello di fornire ai ragazzi dei licei le conoscenze e gli strumenti necessari affinché, a fine percorso, essi siano pienamente capaci di affrontare, attraverso la realizzazione di un prodotto didattico, una lezione sul rispetto della creatività e dei diritti dei suoi protagonisti che dovrà risultare attrattivo e coinvolgente per una platea di ragazzi di 12-14 anni.

Nei prossimi mesi, gli studenti dei tre licei interessati in una piena ottica di educazione tra pari, organizzeranno speciali incontri in alcune Scuole Secondarie di Primo Grado, con l’obiettivo di coinvolgere gli allievi più piccoli, attraverso divertenti momenti ludo-didattici da loro ideati e pianificati, sul tema dell’importanza della tutela delle opere creative e dell’uso legale delle nuove tecnologie.

15 marzo 2019