ANNULLAMENTO PROCEDURA PER DOMANDA ON LINE BANDO ART. 7 SETTORE AUDIOVISIVO

Successivamente all’attivazione del sistema di domanda di contributo on line, prevista per oggi lunedì 3 luglio a partire dalle ore 8.00, i sistemi di SMTP (server di invio posta) di Google, hanno considerato il traffico generato dal sistema sintomo di un possibile attacco di diffusione virus e di conseguenza hanno bloccato l’account utilizzato dal portale per l’invio delle mail di attivazione e di conferma di caricamento delle domande. Tutto ciò ha provocato, considerati i necessari livelli di protezione antispam e antivirus potenziati in questi giorni a causa del noto cyber-attacco globale in corso, il malfunzionamento del sistema, nonostante i test effettuati nei giorni precedenti che prevedevano carichi anche maggiori rispetto a quelli verificatesi fossero andati a buon fine.

Alle ore 10.00 circa di questa mattina risultavano registrati al portale art. 7 n. 593 utenti per persone fisiche e n. 771 utenti per persone giuridiche e solo 58 domande chiuse regolarmente. Tutte le altre domande e registrazioni sono rimaste in sospeso in attesa del ripristino dell’operatività. La stessa casella di posta elettronica poteva essere utilizzata per un’unica registrazione; questo ha fatto sì che molti utenti, a fronte degli errori del sistema, abbiano legittimamente effettuato una registrazione multipla ossia abbiano tentato di accreditarsi con più tentativi e diversi indirizzi mail.

Pertanto, dal momento che questa situazione non garantisce pari opportunità a tutti i richiedenti, è stato stabilito di ANNULLARE tutte le domande che siano esse chiuse o ancora in fase di lavorazione. Questo per permettere a tutti di avere pari opportunità e garantire la trasparenza e affidabilità del sistema di presentazione, imprescindibile visto che il Bando prevede un contributo di € 8.000,00 per le prime 314 domande chiuse e rispondenti ai suoi criteri. Entro venerdì 7 luglio p.v. alle ore 18.00 saranno comunicati nuovi termini di presentazione attraverso una mail a tutti gli artisti, pubblicata sul sito e sui nostri canali social.

Ci dispiace molto per quanto accaduto, ma purtroppo le ragioni sono di carattere tecnico, indipendenti dalla nostra volontà. Stiamo lavorando per risolvere tutti i problemi nel più breve tempo possibile e nell’interesse dell’intera categoria.

Ci scusiamo ancora per l’accaduto.